Crea sito
Stampa

Il docente delegato dal DS si assume pienamente la responsabilità del suo agire

Scritto da Salvatore Seno. Postato in Quesiti

di Lucio Ficara, La Tecnica della Scuola 29.7.2013

Qual è la differenza dell’eseguire da parte di un docente l’ ordine di servizio del dirigente scolastico rispetto ad agire in qualità di suo delegato?

La differenza è sostanziale ed è perfettamente rilevata dall’art.18 del Decreto del Presidente della Repubblica n.3/1957, che afferisce le disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato.

Nel su citato articolo , riferito alle responsabilità che il dipendente ha nei confronti dell’amministrazione, è scritto quanto segue: “L'impiegato delle amministrazioni dello Stato anche ad ordinamento autonomo, è tenuto a risarcire alle amministrazioni stesse i danni derivanti da violazioni di obblighi di servizio. Se l'impiegato ha agito per un ordine che era obbligato ad eseguire va esente da responsabilità, salva la responsabilità del superiore che ha impartito l'ordine. L'impiegato, invece, è responsabile se ha agito per delega del superiore”.

È del tutto chiaro che se un dirigente dovesse ordinare ad un docente un compito improprio o addirittura illegittimo, lo deve richiedere attraverso un atto scritto, assumendosene pienamente la responsabilità. In questo caso il docente, proprio in virtù dell’art.18 del DPR 3/57 è esentato da ogni tipo di responsabilità, che invece si assume direttamente il superiore che ha impartito l’ordine.

Facciamo un esempio concreto: se il Ds chiede al docente di svolgere la sua lezione assegnandogli due classi accorpate, per tamponare l’assenza di qualche collega, lo deve fare con un chiaro ordine di servizio, in modo che tutto quello che accade, in una tale situazione anomala come quella dell’accorpamento di due classi, che non è previsto da alcuna normativa e che è irregolare sotto il profilo delle norme sulla sicurezza, ricade sotto la responsabilità del dirigente scolastico ed esenta il docente, che è costretto ad eseguire l’ordine di servizio, da qualsiasi responsabilità oggettiva.
Cosa diversa è se il docente non esegue un ordine di servizio, ma è delegato del dirigente, in questo caso agendo per conto del DS in qualità di suo delegato, diventa pienamente responsabile del suo agire. Quindi attenzione vicari e coordinatori di classe, quando agite per conto del vostro dirigente, vi state assumendo in pieno ogni responsabilità del vostro agire e quindi ne rispondete a pieno titolo .

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla